Ricerca Google 2016
Comunicazione

Brexit, Pokemon Go e Trump: la ricerca del 2016 su Google

Il secondo appuntamento con le analisi dei termini più ricercati su Google nel 2016. Una fotografia del mondo e dell’Italia attraverso la ricerca degli utenti, tra attualità e politica, tra semplici curiosità e le domande che non faresti a nessun altro.

Vi siete mai chiesti come si faccia il gelato al caffè o perché il braciere continui a intasarsi? Beh non preoccupatevi, se lo avete fatto siete perfetta linea con il resto degli italiani che usano Google proprio per interrogarlo su quesiti come questo. Ma non temete, il motore di ricerca più usato nel mondo occidentale serve anche ad altro. È, infatti,  utilissimo (e usatissimo) anche per scoprire tutto quello che succede intorno a noi, dallo sport alla politica, dalle biografie dei vip che ci hanno lasciato alle mete per le vacanze. A Google, insomma, si chiede tutto e la risposta – ne siamo certi – sarà rapida e puntuale.

App e tecnologia

A quanti di voi questa estate è capitato di incontrare persone armate di smartphone mentre vagavano per le città? O magari eravate proprio voi coloro che passavano gran parte delle loro vacanze alla ricerca di DragonairDittoMewtwo?
Di cosa stiamo parlando? Di Pokemon Go, l’applicazione per dispositivi mobili che è stata un vero e proprio tormentone nella calda estate del 2016. Si tratta della realizzazione di un ambiente virtuale integrato con quello reale e che permette agli utenti di scovare personaggi di fantasia nascosti nei luoghi di tutti i giorni. Semplificando si potrebbe definire un semplice gioco, ma per diverse settimane Pokemon Go è stato nei trend di ricerca e nei flussi di conversazione in tutto il mondo: da semplice gioco virtuale a possibilità di business online attraverso la creazione, reale o potenziale, di punti vendita da parte di aziende o commercianti.
Al termine Pokemon Go va il premio di parola più ricercata a livello globale e italiano nel 2016.

 

Prime 3 parole ricercate in Italia nel 2016 - nostra elaborazione da dati Google
Prime 3 parole ricercate in Italia nel 2016 – nostra elaborazione da dati Google

 

Prime parole cercate nel mondo nel 2016 - nostra elaborazione da dati Google
Prime parole cercate nel mondo nel 2016 – nostra elaborazione da dati Google

Come vediamo, in Italia al secondo e al terzo posto dei trend di Google per il 2016 ci sono due eventi sportivi e per approfondire l’argomento vi consigliamo la lettura del post dedicato dal titolo Higuain, gli Europei e le Olimpiadi: un anno di sport su Google.

Al secondo posto delle parole più ricercate in Italia e al primo nel mondo si trova iPhone 7, seguito da altri due prodotti tecnologici.

Primi prodotti tecnologici ricercati nel mondo nel 2016 - nostra elaborazione da dati Google
Primi prodotti tecnologici ricercati nel mondo nel 2016 – nostra elaborazione da dati Google

IPhone 7 si registra come volume di ricerca maggiore nelle zone di Singapore, Emirati Arabi e Uniti e Qatar correlato ad argomenti e a query di ricerca a EarPods e connettore jack: il prodotto di telefonia mobile di casa Apple è infatti provvisto di auricolari bluetooth di serie e quindi non prevede, appunto, il connettore jack tradizionale. Queste due innovazioni tecnologiche hanno sorpreso acquirenti Apple che ne hanno parlato in corrispondenza dell’uscita sul mercato, a settembre 2016.

La seconda parola più cercata nel mondo è Freedom 251, uno smartphone  venduto ad un prezzo promozionale di circa tre dollari. Del dispositivo mobile più economico del mondo è avvenuto all’inizio di febbraio 2016, periodo in corrispondenza del quale si registrano i di ricerca su Google provenienti, per l’appunto, dalla zona dell’India. Anche in questo caso gli argomenti correlati e le query associate si riferiscono ai termini, mobile, prenotazione e smartphone.

Medaglia di bronzo per la parola IPhone SE: Repubblica Ceca, Danimarca e Malesia ha registrato i volumi di ricerca più elevati soprattutto tra marzo e aprile.

Il 2016, comunque, per la società Apple è stato un ennesimo anno di successo poiché ben quattro dei suoi device occupano le posizioni dei prodotti tecnologici più ricercati nella top ten di tutto il mondo: IPhone 7 (1), IPhone SE (3), IPhone 6s (4) e IPhone 7 plus (7).

L’Italia e il terremoto

Due momenti distinti che hanno piegato l’Italia sono stati i due terremoti che hanno colpito le zone di Amatrice ad agosto e di Rieti e Norcia a ottobre del 2016.
La ricerca di informazioni da parte degli italiani è stata massiccia e questo si può vedere dalle statistiche di Google che appaiono nella categoria parole (5) ed eventi (4).
A parte la consueta corrispondenza delle tempistiche delle ricerche e delle località maggiormente interessante, ciò che è da sottolineare sono gli argomenti e le query di ricerca. Tra queste, infatti, oltre ad Amatrice e agosto, si trova Charlie Hebdo, la rivista satirica che ha citato queste tragedie in una delle sue consuete vignette, provocando diverse reazioni lungo tutto lo stivale.

Politica

Sono stati due gli eventi politici principali dell’anno appena terminato che hanno avuto una grande risonanza in tutto il mondo.

Primi eventi ricercati nel mondo nel 2016 - nostra elaborazione da dati Google
Primi eventi ricercati nel mondo nel 2016 – nostra elaborazione da dati Google

L’evento politico mondiale che ha generato i più alti livelli di interesse su Google, come prevedibile, sono state le Election USA, soprattutto in corrispondenza del voto stesso. Curioso notare, tra le altre cose, come come tra gli argomenti associati ci sia election recount, in riferimento a un risultato poco atteso che ha visto l’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti.

Il neo presidente americano è presente anche al primo posto dei personaggi più cercati su Google, seguito dalla sua avversaria politica Hillary Clinton e da Michael Phelps.

 

Prime persone ricercate nel mondo nel 2016 - nostra elaborazione da dati Google
Prime persone ricercate nel mondo nel 2016 – nostra elaborazione da dati Google

Entrambi gli esponenti politici hanno registrato volumi di ricerca soprattutto in prossimità delle elezioni, anche se è da ammettere una maggiore costanza e distribuzione durante tutto l’arco dell’anno della candidata democratica.
Associato a Hillary Clinton si trova, tra gli altri, l’argomento relativo alla controfigura. Durante un incontro pubblico in piena campagna elettorale, infatti, l’ex first lady ha accusato un malore che ha provocato il suo allontanamento dalla manifestazione, alla quale è rientrata dopo pochi istanti. Alcuni media hanno ipotizzato l’uso di una controfigura, notizia poi smentita dalla diretta interessata.

L’altro avvenimento politico che ha avuto un importante riflesso nel mondo è stata la Brexit, ossia il referendum sulla permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea che ha visto la vittoria dei favorevoli sui contrari.
Il voto è stato un vero e proprio evento per molti inatteso che ha avuto implicazioni non solo in ambito politico, ma anche sociale e di identità dei cittadini inglesi, che si sono trovati dinnanzi a una spaccatura per certi versi inattesa.
Il periodo corrispondente alla maggior parte delle ricerche effettuate su Google è quello di giugno nel quale si è svolto il referendum. Le zone di maggiore interesse sono quelle del Regno Unito, del Lussemburgo e dell’Irlanda, mentre gli argomenti e le query di ricerca si riferiscono ai termini exit poll e brexit vote results.
Soprattutto per quanto riguarda i sondaggi sulle intenzioni di voto, in seguito alla rinegoziazione delle condizioni di appartenenza all’Unione Europea, la maggior parte delle persone si era dichiarata favorevole alla permanenza. Ciò però non è bastato e i sondaggi sono stati disattesi.

E infine… le curiosità!

Finora abbiamo passato in rassegna i termini di ricerca più consultati nel 2016, dallo sport alla tecnologia, dalla politica agli eventi. Argomenti che ci hanno portato a raccontare quello che è successo in Italia e nel mondo nell’anno appena concluso. È tempo però, ora, di dedicarci ad argomenti più frivoli che però sono alcune curiosità che hanno caratterizzato questo 2016.

Sanremo per gli italiani resta l’odi et amo dei programmi tv e si posiziona al quinto posto degli eventi più cliccati, ma la vera domanda è perché si intasa il braciere?
Questo è infatti il quesito più ricercato su Google sul 2016, ma cosa riguarda? Facendo una breve ricerca – indovinate un po’ – su Google, si scopre che è un problema che riguarda i proprietari di stufe a pellet, alle quali consigliamo in vista del prossimo anno di fare un’accurata manutenzione.

E ancora, perché i gatti hanno paura dei cetrioli?
Questa domanda arriva direttamente dai social media dove, per diverso tempo, è stato virale un video nel quale si mostravano gli effetti della vicinanza di cetrioli a spaventati felini poco felici di questo incontro.

Chiudiamo citando la curiosa ultima richiesta fatta a Google: perché un uomo sposato tradisce? Volete la risposta? Eccola qui.

La tua opinione

Anche tu hai fatto una di queste ricerche su Google nel 2016? Quali sono gli argomenti che ti hanno più colpito?
Lascia un commento alla fine dell’articolo e se lo hai trovato utile condividilo usando i bottoni social.

Leave a Reply